Ottimizare la SEO in mobile per negozi online

 In Tips e-commerce

Ottimizzare la SEO nel mobile per i negozi online non è più una buona pratica: è una necessità per qualsiasi azienda che voglia ottenere il 100% delle proprie risorse.

In realtà, questo non è qualcosa di nuovo, è stato forgiato progressivamente per anni. La tendenza dell’utente a utilizzare i dispositivi mobili stava aumentando esponenzialmente, fino a quando Google decise che era necessario cambiare il paradigma e il modo in cui gli utenti cercano.

Contesto: il mobile first index

Quello che abbiamo sottolineato nell’introduzione è quello che è stato chiamato: mobile first index e sta segnando un prima e un dopo nella SEO. Alla fine, le decisioni che Google prende finiscono per essere standard a causa della sua posizione dominante nel mercato, come dimostrato da Stat Counter.

statcounter 1

 

Fondamentalmente consiste nel cambiare il modo in cui il motore di ricerca incorpora le pagine web nel suo database. Questo è ciò che è noto come indicizzazione e, fino ad ora, è stato fatto in base al modo in cui i siti venivano visualizzati e navigati da un computer desktop.

Questo ha iniziato a essere modificato a luglio 2019 e si prevedeva che fosse applicabile al 100% a settembre 2020 (periodo che è stato esteso fino al 2021 a causa della situazione della pandemia derivata dal COVID-19).

Consigli per ottimizare la SEO in mobile per eCommerce

Esamineremo rapidamente gli aspetti principali dell’ottimizzazione SEO per dispositivi mobili, in particolare incentrati sulla SEO per i negozi online, ma applicabili a qualsiasi progetto che richieda l’adeguamento alle linee guida dei motori di ricerca.

Indicizzazione per il mobile

In realtà, ne abbiamo appena discusso. È essenziale progettare la navigazione e l’architettura del tuo negozio su  mobile con tutta l’attenzione. Ciò che non è nella versione mobile del tuo negozio, anche se è sul desktop, semplicemente non esisterà per Google.

Controlla i meta-tag per assicurarti di non bloccare l’accesso alle risorse da indicizzare. Se le tue URL sono diverse nella versione mobile e desktop, assicurati che non siano bloccati da “disallow”.

I metadati come titoli e descrizioni devono essere identici in entrambe le versioni, questo segno di omogeneità è importante. Non dimenticare nemmeno i dati strutturati.

Un ultimo consiglio sull’indicizzazione: usa i cosiddetti breadcrumb. Queste catene di link servono sia all’utente per poter tracciare la navigazione, sia ai robot dei motori di ricerca che devono mettere in relazione e classificare le pagine.

Velocità di caricamento

Questo è un altro degli aspetti chiave che mettono l’esperienza di acquisto e di utilizzo al centro della strategia.

Tra i fattori di ranking che Google utilizza per determinare algoritmicamente la pertinenza di una pagina, include da tempo la velocità di caricamento di una pagina. Nessuno vuole rimanere minuti ad aspettare che una pagina si carichi, infatti un cliente trovandosi di fronte a una pagina con una velocità di carica bassa probabilmente passa a un altro negozio più efficiente.

Per questo, la cosa migliore che puoi fare è utilizzare uno strumento come Lighthouse di Google. Effettuerà un rapido controllo del tuo sito web e ti dirà quali aspetti devi migliorare. La cosa buona è che oltre a raccontarti gli aspetti SEO ottimizzabili, ti offre anche buone pratiche in termini di prestazioni, accessibilità e altre buone pratiche.

Presta particolare attenzione alle immagini: assicurati che abbiano un peso e dimensioni logiche. Molte volte vengono utilizzate immagini da stampa che appesantiscono il carico, soprattutto da collegamenti mobile.

Contenuti

Oltre all’architettura e alla navigazione, anche il contenuto è qualcosa da tenere in considerazione. Se non è lo stesso sulla tua pagina desktop e su mobile, alcune di queste informazioni vengono perse.

Assicurati che, in quell’esercizio di sintesi che a volte viene fatto per l’utente del cellulare, non stiamo lasciando nulla di critico per la SEO (attenzione alle parole chiave che potrebbero essere tralasciate, soprattutto nelle intestazioni).

La stessa cosa accade con le immagini: usa i formati appropriati supportati dai motori di ricerca, prenditi cura del testo alternativo e assicurati di avere tutte le immagini importanti in entrambe le versioni (desktop e mobile).

Semplicemente ribadisci una cosa molto importante: la versione mobile é quella che conta, ciò che non compare in essa sarà semplicemente impossibile da indicizzare e, di conseguenza, non apparirà mai nei risultati di ricerca di Google.

URL

Attualmente la stragrande maggioranza delle pagine è responsive, il che significa che hanno le stesse URL e si adattano alle dimensioni del browser. Anche così, ci sono ancora negozi che hanno URL diverse e vanno completamente in parallelo. In quei casi che sono i più delicati, è essenziale che ci sia una correlazione tra i due. Cioè: deve esserci una pagina equivalente per il contenuto e deve essere correttamente indicata dai tag corrispondenti che sono rel alternate e rel canonical. In questo modo:

In questo esempio, l’URL per il sito Web mobile è https://m.example.com/.

SEO Linking image

Ottimizzare la SEO mobile del tuo negozio online non è un compito particolarmente complicato, richiede solo un po’ di attenzione ai dettagli e una conoscenza minima per implementare alcune modifiche.

In cambio, ci dà una maggiore visibilità, crea fiducia e, di conseguenza, una migliore esperienza del cliente.

Recent Posts
personal shopper fashion ecommerce